Differenza tra superficie di gioco nel tennis




Perche’ giocare a tennis su terra rossa?

E’ meglio giocare su altre superfici?

Qual è la differenza tra i campi da tennis in terra rossa, in erba e in cemento?

Vi siete mai chiesti perché Michael Chang eccelleva sui campi in terra rossa negli anni ‘90, mentre il grande Pete Sampras, che ha vinto tutti i principali Grand Slam, non ha mai vinto un Grand Slam giocato sui campi in terra rossa? Questo articolo vi fornirà informazioni sulle 3 categorie generali delle superfici di gioco:

  • erba
  • sintetico
  • argilla

I campi in erba:

Il campo in erba è normalmente associato al prestigioso campionato di Wimbledon, che si svolge ogni luglio, un torneo che è stato onorato dai più grandi nomi del tennis come Roger Federer, Pete Sampras e John McEnroe.

Questa è la più veloce tra tutte le superfici di campo da tennis a causa del suo suolo scivoloso. La palla ha un rimbalzo inferiore poichè il terreno è più morbido rispetto ai materiali usati sugli altri tipi di campi da tennis. I campi in erba possono anche causare un rimbalzo imprevedibile della palla dovuto alla superficie d’erba più morbida e leggermente irregolare.

Date le caratteristiche dei campi in erba, la palla procede più velocemente con un rimbalzo inferiore favorendo così i giocatori con un buon servizio ed i giocatori bravi a rete.

 

I campi in sintentico

I campi in superficie sintentica sono campi generalmente a base di asfalto o cemento e sono i campi più comunemente disponibili poichè facili da gestire. Il campo in sintetico fornisce una superficie su cui:

1. la palla viaggia ad una velocità inferiore che sui campi in erba ma più velocemente che sui campi in argilla;

2. il rimbalzo della palla è alto a causa della superficie dura; e

3. il rimbalzo della palla è altamente prevedibile in quanto la superficie è molto piatta e facile da gestire.

Il campo in terra battuta è generalmente considerato dalla Federazione Internazionale di Tennis (ITF) come una buona superficie per tutti i tipi di giocatori in quanto fornisce un buon compromesso tra i campi in erba e i campi in argilla ed è così definito come un “campo democratico”, che garantisce ai giocatori vari stili di gioco, dal giocatore Serve & Volley a quello da fondo campo, fornendo così un regolare campo di gioco.


Nonostante la proclamazione da parte dell’ITF, gli esperti hanno affermato che i campi in terra battuta favoriscono i giocatori con un buon servizio dato che la superficie viene  generalmente considerata ancora veloce e i giocatori della linea di fondo (i giocatori che godono di palleggi lunghi) dato che il rimbalzo della palla è alto e prevedibile.

 

I campi in terra rossa

I campi in argilla di colore rosso intenso sono sinonimi del Open di Francia. La superficie di questi campi è considerata la più lenta nel tennis data la superficie in argilla:

1. rallenta la velocità della palla;

2. riduce lo slittamento della palla sulla superficie del campo; e

3. provoca un rimbalzo alto della palla.

A causa di queste caratteristiche, i campi in argilla riducono la velocità di una palla che viene colpita da abili giocatori di servizio in quanto rallenta la velocità della palla, rendendo più semplice ad un avversario di rispondere il colpo. Ciò potrebbe spiegare perché i giocatori come Pete Sampras, che prediligeva il Serve & Volley, non ha mai vinto il campionato Open di Francia (l’unico Grand Slam giocato su un campo in terra), nonostante il suo predominio dei campi in erba e sul sintetico negli anni ‘90.

 

I campi in argilla sono preferiti dai giocatori che preferiscono giocare dalla linea di fondo e da giocatori che giocano molto in top-spin i propri colpi, esempio di tali giocatori sono Michael Chang e Rafael Nadal, che non a caso e’ chiamato il re dei campi in argilla.

2 thoughts on “Differenza tra superficie di gioco nel tennis

  1. non esistono i campi in CEMENTO !!!
    si chiamano hardcourt e sono in resine acriliche

    di cemento c’e’ solo lo strato di bitume sottostante ma la palla non rimbalza mai sul “cemento”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *