Come impugnare una racchetta da tennis ?

Come impugnare una racchetta da tennis ?

Spesso un’impugnatura diversa è richiesta per ogni singolo punto.

La regolazione dell’impugnatura che fate su una racchetta da tennis è un modo per alterare l’angolo del piatto della racchetta quando questo incontra la palla. La maggior parte del tempo in un match, si passa a cambiare impugnatura dal dritto al rovescio, ma si deve conoscere ogni presa standard per i servizi, per le volee, gli smashes e gli slices. Entrambe le impugnature possono essere invertite per giocare a rovescio, mentre il rovescio a due mani ha una presa propria.

Un buon modo per capire i diversi grip in dettaglio è quello di muovere la mano intorno al manico della racchetta con un movimento in senso orario. I mancini dovrebbero fare lo stesso in senso anti-orario in ogni caso. Immaginate che la parte superiore del manico(cioè il lato stretto, guardi verso il basso sul bordo del telaio) si trovi alle 12:00 in punto.

Continental

L’impugnatura di base, neutra – nota come presa continentale – si forma mettendo la vostra mano sulla racchetta in modo che la V formata dal pollice e l’indice si trova alle ore 11 circa (o alle 01:00 se siete mancini). Questa è la presa piatta che potete usare per servire, per il volley o la smash. È inoltre possibile utilizzarla per effettuare lo slice di una leggera palla corta dalla parte posteriore del campo, in quanto vi consente di colpire in basso sulla palla, entrandovi attraverso di essa per effettuare l’effetto all’indietro.

Eastern

Muovete la mano in senso orario intorno alla racchetta, in modo che il pollice a V si trova all’incirca tra le 12 e l’ 01:00. Questa è una presa eastern, che è simile a quello che otterreste “stringendo le mani” con la racchetta in modo molto rilassato. Questo permette una piccola quantità di accelerazione della racchetta fino al retro della palla, che la fa ruotare leggermente, mantenendo la palla relativamente piatta.

Semi-western

Se spostate la mano con un ulteriore giro, il polso entra in gioco, e pone la racchetta in una posizione molto più profonda, che vi permette di colpire la parte posteriore della palla molto di più e generare più rotazione. Se la V è tra le due e le tre, si sta utilizzando un semi-occidentale dritto. Da qualche parte qui intorno vi è la presa ideale del gioco moderno, dove state cercando di generare sia rotazione che il peso del colpo attraverso la palla.

Full western

Con la posizione a V in qualsiasi punto oltre le tre, stareste giocando un dritto full western, che è quello che un sacco di giocatori usano sui campi di argilla. In realtà, essi torcono la loro presa finché non hanno colpito, in realtà, la palla con la faccia opposta della racchetta, che genera un sacco di velocità nella racchetta e allinea le corde, in modo che possano far girare la palla in un ripido movimento dal basso verso l’alto.

Rovescio

Per cambiare la vostra presa da un dritto a un rovescio ad una sola mano, utilizzate il principio dell’orologio, ripartendo dalla presa continentale, ma questa volta spostando le stesse somme in senso antiorario, a seconda di quanta rotazione desiderate impartire. In pratica, la maggior parte dei giocatori ad una sola mano continuano grossomodo con il rovescio orientale.

Rovescio a due mani

Utilizzando un rovescio a due mani è un po’ come giocare un dritto con la vostra mano sbagliata, così per i giocatori destri, la mano sinistra fa tutto il lavoro e la destra è lì solo da supporto. Ci sono tre o quattro diverse prese che è possibile utilizzare, ma un rovescio standard a due mani porrebbe la mano destra in una presa continentale neutra, mentre la mano sinistra adotterebbe una presa dritta orientale più in alto del manico della racchetta.

Ora provate questo…

Il problema della maggior parte dei rovesci a due mani è che la mano dominante pensa che sia l’unica ad  effettuare il colpo. Un ottimo modo per allenarsi è quello di prendere la vostra racchetta e fare dei dritti con la mano sinistra, oscillando dal basso verso l’alto, mantenendo la mano sinistra in cima alla presa. Questo insegnerà alla mano più debole a controllare la sua oscillazione quando eventualmente ponete l’altra mano di nuovo indietro.

Cosa sto facendo di sbagliato?

Un classico errore che fanno le persone con la loro presa non portano la racchetta indietro verso la loro mano non dominante per aiutarli a cambiarla. Di conseguenza, spesso rimangono con la presa del tiro che colpiscono più spesso (di solito il dritto), e poi hanno problemi con il loro rovescio, perché non hanno cambiato presa.

Prendete l’abitudine di toccare il collo della vostra racchetta con la mano con cui non giocate dopo ogni singolo colpo dritto. Con un po’ di pratica, la vostra mano non dominante avrà pieno peso della racchetta e la vostra mano dominante sarà libera di muoversi in ogni senso intorno alla presa a seconda del colpo che pensate sia meglio giocare dopo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *